Foreign Exchange Market: cos’è?



Il foreign exchange market, conosciuto anche come fx o forex, è il mercato finanziario nel quale avvengono gli scambi con le valute. La data di svolta, per questo tipo di mercato, fu il 1973, quando, dopo un periodo di tassi fissi associati alle monete dei diversi Stati, le valute hanno ripreso a muoversi liberamente, grazie a nuovi accodi internazionali. L’accessibilità a tutti gli investitori privati è stata invece concessa a partire dagli anni ‘80, quando internet ha aperto al mondo una serie di attività fino ad allora precluse solo a determinate categorie di cittadini. Attualmente, il gioco in Borsa rappresenta una grandissima opportunità di guadagno da casa, che interessa milioni di persone, con scambi giornalieri che toccano cifre da capogiro.

Speculare sulle valute: il concetto di tasso di cambio

Per comprendere a fondo che cosa avviene durante una negoziazione finanziaria nel mercato valutario, è importantissimo capire che cosa sono i tassi di cambio. Detto in parole semplici, un tasso di cambio è la quantità di unità di una moneta che occorre per acquistare una unità di valuta estera.

Se, ad esempio, per acquistare 1 euro occorrono 2 dollari statunitensi, significa che il tasso di cambio per la coppia di valute EUR/USD è pari a 2,000.

Come si intende dalla premessa di questa guida, un tempo i tassi di cambio erano fissi, mentre oggi sono variabili. La motivazione che determina le variazioni dei tassi di cambio è essenzialmente l’incontro tra la domanda e l’offerta per una determinata valuta, sia da un punto di vista commerciale e turistico, sia da un punto di vista finanziario.

Come diventare trader nel foreign exchange market

Per diventare qualcuno, tranne in rarissimi casi eccezionali, occorre innanzitutto studiare. Un attore famoso ha studiato recitazione, un cantante di successo ha studiato canto, un calciatore di serie A si allena ogni giorno, e così via.

Ne consegue che, per diventare investitore, dovrai studiare i mercati e il trading online. Se proprio vogliamo essere precisi, dovrai avere un’ottima conoscenza anche di te stesso. Ti spiego perché: il mercato valutario è il più frequentato del mondo, ciò significa che la liquidità è altissima, ma i movimenti dei prezzi possono, per l’alto numero di commerci, essere molto volubili, a volte in modo caotico e repentino. Tradare significa investire proprie somme di denaro, di conseguenza la posta in gioco è sempre alta. In caso di caos potresti essere sopraffatto dalla paura o dall’avidità, compromettendo inevitabilmente le tue operazioni.

In conclusione, per diventare trader dovrai dedicarti prima di tutto allo studio di:

  • Gestione delle emozioni
  • Gestione del capitale
  • Gestione dei rischi

È solo con tali conoscenze che potrai imparare a creare il tuo piano strategico ed avere successo nel trading online.