Ordini Forex



Gli aspetti che riguardano il mercato delle valute estere noto come Forex da tenere in considerazione prima di imbarcarsi nell’impresa speculativa sui tassi valutari sono complessi e numerosi. Nulla può essere lasciato al caso quando si investono soldi e capitali reali.

Se è vero che, da un lato, il mercato Forex offre enormi e, fino ad oggi, inimmaginabili possibilità di profitto, dall’altro lato è chiaro che tutti i suoi operatori sono sottoposti a grandi rischi, spesso imprevedibili.

Per questa ragione i forex trader che decidono di avventurarsi nel mondo del Forex devono conoscere i tipi di ordine piazzabili, con tutti i loro lati positivi e negativi. Devono, inoltre, comprendere ed accettare i rischi che essi comportano, per evitare di subire perdite anche considerevoli a livello del proprio capitale investito.

Vediamo, quindi, in dettaglio quali sono gli ordini che possono essere utilizzati all’interno del Foreign Exchange Martket. Parliamo, innanzitutto, della durata della validità degli ordini piazzabili dagli operatori sul Forex.

 

Ne esistono di due tipi:

1) “GTC” Order.

L’acronimo “GTC” sta per “Good Till Cancelled”, terminologia inglese che letteralmente significa “buono fino alla cancellazione”. Per spiegare questo tipo di ordine possiamo dire che, piazzandolo, il forex trader specifica sin da subito alcuni parametri relativi alla durata della sua validità.

Gli Ordini “Good Till Cancelled” restano validi ed attivi fino alla cancellazione degli stessi da parte del forex trader. Questi ordini sono tra i più utilizzati nel Foreign Exchange Market proprio per la loro flessibilità di uso.

 

2) Day Order.

I “Day Order” sono, come facilmente intuibile dal loro nome, degli ordini che hanno una validità giornaliera. Va ricordato che questi ordini sono sempre validi fino alle ore 23:00 CET.

 

Passiamo ora ad analizzare nel dettaglio le tipologie di ordine che non hanno a che fare con la durata dello stesso ma con altre caratteristiche.

 

1) Stop Order.

Uno “Stop Order” viene piazzato da un investitore con l’intento di proteggere il proprio capitale dalle perdite, Stop-loss Order, causate dalle oscillazioni continue ed imprevedibili del mercato del cambio valute.

L’operatore Forex può specificare se cedere od acquistare una valuta nel caso i movimenti del mercato mettano a repentaglio il capitale investito. Così facendo l’investitore può limitare i danni, evitando perdite eccessive.

 

2) Limit Order.

Il “Limit Order” è un ordine che facilita le operazioni di trading fatte per trarre vantaggio da movimenti specifici del mercato. In sostanza, il forex trader sceglie quale di questi movimenti sia più vantaggioso per lui e subordina a queste specifiche oscillazioni l’esecuzione del suo ordine.

Il forex trader può, per esempio, indicare alcuni parametri da rispettare per completare l’esecuzione, come l’acquisto di valuta nel caso in cui il mercato vada verso il basso o la vendita di valuta nel caso in cui il mercato vada verso l’alto.

 

3) OCO Order.

L’acronimo “OCO” sta per “Order Cancels the Other”, letteralmente “un ordine cancella l’altro”. L’ OCO Order viene piazzato quando uno “Stop Order” ed un “Limit Order” sono legati tra di loro nel medesimo mercato finanziario. Compito dell’OCO Order è consentire l’esecuzione di uno dei due ordini soltanto a seguito della cancellazione immediata dell’altro.

 

4) IF DONE Order.

Gli “IF DONE Order” hanno una caratteristica che li distingue dagli altri: consentono che l’esecuzione di un ordine, che solitamente è uno “Stop”, un “Limit” o un “OCO Order”, possa completarsi solamente dopo che alcune condizioni riguardanti un altro ordine, di solito un “Limit Order”, siano state soddisfatte.

 

5) Market Order.

Il “Market Order” prevede la funzione di essere processato esattamente nel momento in cui l’investitore ne fa esplicita richiesta. Per questa ragione, in seguito al piazzamento dell’ordine, si farà riferimento alle condizioni di mercato di quel preciso momento.

 

6) Loop Order.

Il “Loop Order” è legato invece alla convinzione che alcuni movimenti del mercato relativi ai prezzi delle valute siano ciclici ed, in quanto tali, prevedibili. Questo ordine viene piazzato cercando di prevedere ed anticipare le suddette oscillazioni periodiche. E’ previsto che il “Loop Order” si ripeta uguale a sé stesso fino alla cancellazione da parte dell’investitore che lo aveva piazzato.

Sono tantissimi gli aspetti riguardanti il mercato delle valute estere noto come Forex da tenere in considerazione prima di imbarcarsi nell’impresa speculativa sui tassi valutari sono complessi e numerosi. E’ bene ricordare che nulla può essere lasciato al caso quando si investono soldi e capitali reali, specie per importanti somme di denaro.