Principali Vantaggi del Forex Trading



Il Foreign Exchange Market ha subito nelle ultime decadi una crescita sostanziale. Nato come un mercato istituzionale di tipo interbancario, il Foreign Exchange Market ha subito un’espansione inimmaginabile, grazie soprattutto all’apertura verso soggetti e società di piccole dimensioni e non dotati di capitali astronomici.

I vantaggi offerti dal Foreign Exchange Market sono numerosi e continuano ad attirare una mole sempre maggiore di investitori.

Per prima cosa sul Forex si può operare ventiquattro ore al giorno, per cinque giorni la settimana. Infatti il Forex è quasi sempre attivo durante la settimana, ad eccezione dei week-end ed in occasione di alcune festività come, per esempio, il Natale o il Capodanno.

Non esiste una sede fisica geograficamente localizzata, né orari di apertura e di chiusura giornalieri.

Vediamo ora più nel dettaglio gli altri vantaggi del Forex Trading.

1) Enorme Liquidità del mercato Forex.

La liquidità del Forex è la caratteristica che consente il piazzamento degli ordini e la conclusione delle transazioni in modalità praticamente immediata. Sul Forex, considerato il mercato più grande e liquido al mondo, è facilissimo per un forex trader trovare una controparte, acquirente o venditore, per condurre operazioni di Forex Trading.

Questa caratteristica consente di poter aprire e chiudere le posizioni in qualsiasi giorno ed a qualsiasi ora. Proprio la grande quantità di capitali mobilitati al suo interno ed il gran numero di operatori attivi, fanno del mercato Forex un luogo dove le possibilità di speculazione si moltiplicano a dismisura.

2) Comodità di accesso al mercato.

Gli investitori, aziende o privati, possono mantenersi attivi sul Forex per cinque giorni alla settimana, ventiquattro ore su ventiquattro. Questa eccezionale peculiarità del mercato dei cambi esteri è garantita dalla presenza di intermediari Forex in tutte le timezones ed in tutti i più importanti centri finanziari del mondo come Tokyo, Hong Kong, Sydney, Parigi, Londra, etc.

L’accesso al mercato attraverso le reti telematiche ha reso possibile una libertà e facilità di azione inimmaginabili appena poche decadi fa.

3) Leverage elevato.

Diversamente dal passato, oggi per un investitore è possibile fare del Forex trading utilizzando capitali irrisori, come dei mini-lotti da 10.000 o persino da 5.000 Dollari. Lo strumento noto come “leverage” o “leva finanziaria” permette anche ai piccoli investitori più esperti di movimentare enormi cifre a fronte di un basso capitale investito.

Se, per esempio, il forex broker, intermediario delle operazioni, offre al forex trader un leverage pari a 100:1, l’investitore potrà disporre di 100.000 Euro per le sue operazioni avendo, però, depositato nel suo conto appena 1.000 Euro. Il mercato Forex consente, infatti, di utilizzare leve molto più alte rispetto a quelle in genere disponibili per il mercato azionario o per altri prodotti finanziari.

4) Assenza di commissioni e di tassazioni sulle operazioni di forex trading.

Le operazioni sul Forex non sono soggette a costi nascosti o commissioni, cosa che tra l’altro accade anche negli altri mercati finanziari. Il forex broker ricava il suo guadagno dal cosiddetto “spread” ovvero dalla differenza fra il prezzo della domanda e quello dell’offerta detti anche “bid” e “ask”.

Inoltre, per l’Italia, le norme in materia di tassazione fanno sì che i profitti derivanti dalle operazioni di forex trading siano del tutto esenti dall’imposizione di tasse e commissioni. La tassazione sui guadagni derivati dal Forex Trading avviene, infatti, solo se la giacenza complessiva del conto corrente in valuta supera i 51.6645,69 Euro, per una durata di almeno 7 giorni lavorativi come citato dal dpr 22/12/1986 917 art67 comma1 lett c-ter e comma 1-ter.

Applicando la normativa vigente, la tassazione per l’Italia é praticamente inesistente perché su Forex all’interno dello stesso giorno le posizioni vengono chiuse e riaperte. Questo fa si che decada automaticamente il vincolo dei 7 giorni lavorativi imposti dalla legge per procedere all’applicazione della tassazione.

5) Assenza di intermediari.

All’interno del mercato Forex le controparti operano direttamente e senza intermediari. Oltre a trattare ed effettuare transazioni tra di loro, tutti gli investitori sono equiparati e non esistono, di fatto, posizioni dominanti o posizioni dominate.

Essendo indipendente ed a sé stante, il Forex è un mercato che non può essere manipolato da grandi investitori o società di brokeraggio. E’ inoltre aperto a tutti, piccoli e grandi investitori, trader esperti e principianti, soggetti singoli e società.